Noi siamo ciò che facciamo ripetutamente:
l'eccellenza, quindi, non è un'azione, ma un'abitudine.
Aristotele

Image

Federico Stella

Nato in un paesino del trevigiano, Sernaglia della Battaglia, nel 1935, Federico Stella compie i suoi studi liceali al Collegio S. Pio X di Treviso, conseguendo la maturità nel 1953.
Vince una borsa di studio all'Università Cattolica e si trasferisce a Milano, dove si laurea in giurisprudenza nel 1958.
Si dedica poi alla ricerca scientifica e nel 1966 consegue la libera docenza in diritto penale. Vince, come primo ternato, il concorso di diritto penale nel 1970. Insegna due anni all'Università di Catania e viene poi chiamato all'Università Cattolica, alla prima cattedra di diritto penale, di cui rimane titolare fino alla prematura scomparsa, nel luglio del 2006.
Image

Alla direzione di una importante collana di criminologia, politica criminale e diritto penale

Federico Stella ha inoltre diretto una importante collana di criminologia, politica criminale e diritto penale, che ha consentito di far conoscere in Italia opere straniere di straordinaria importanza, prime fra tutte "La funzione della pena: il commiato da Kant e da Hegel" - una raccolta di saggi sul problema del male e contro l'idea retributiva della pena - e "Pena e retribuzione: la riconciliazione tradita" del teologo austriaco Eugen Wiesnet che, attraverso una moderna esegesi delle fonti Bibliche - che si contrappone ad una interpretazione secolare - illustra l'idea di giustizia divina come "giustizia del primo passo".

La collaborazione con Alberto Crespi e Giuseppe Zuccalà

Infine, assieme ad Alberto Crespi e Giuseppe Zuccalà, ha diretto il Commentario Breve del Codice Penale (Padova, V ed., 2008) e ha svolto per moltissimi anni un'intensa attività professionale, che lo ha visto protagonista di alcune tra le più importanti vicende della storia giudiziaria italiana (dal crac del Banco Ambrosiano al disastro di Stava, dall’inchiesta “Mani Pulite” al processo sul Petrolchimico di Porto Marghera).
Image
Le Pubblicazioni scientifiche
Numerosissime sono le sue pubblicazioni scientifiche: tra le più importanti, vanno ricordate le monografie su "Leggi scientifiche e spiegazione causale nel diritto penale" (Milano, II ed., 2000) e su “Giustizia e Modernità” (Milano, III ed., 2003), autentiche pietre miliari del dibattito penalistico recente, nonché il volume “La giustizia e le ingiustizie” (Bologna, 2006), che rappresenta l’ultima e più profonda riflessione di Federico Stella sul tema del male e sulle possibili risposte che il diritto, e in special modo il diritto penale, può fornire a tale problema.

Tra le pubblicazioni appena citate, “Giustizia e Modernità” si segnala altresì per il fatto di essere l’opera prima della collana “I temi della modernità” che, ideata e diretta da Federico Stella, ha affrontato, grazie al contributo di molti studiosi, alcuni tra i temi più scottanti del dibattito attualmente in corso tra gli esperti del diritto penale.

Più di recente, con la monografia intitolata “I saperi del giudice”, è stato affrontato il rapporto tra la causalità e il ragionevole dubbio, grazie anche al contributo di due celebri studiosi americani come Richard Wright e Laurence Tribe. Tale rapporto è stato nuovamente analizzato da Federico Stella nel volume “Il giudice corpuscolariano”, che ha aperto la strada ad una rinnovata riflessione sulle regole probatorie e di giudizio del processo penale, prese approfonditamente in esame nella pubblicazione italiana del celebre volume di Alan Dershowitz dal titolo “Dubbi ragionevoli”.

Lo ricordano così

Alcuni ricordi sono struggenti, ma tutti bellissimi
Il ricordo degli studenti
Una vita per l'insegnamento
Graduation 2003 NYC
Allievi Anno Accademico 2004
Stella Homes 4 Tsunami
Image
La guerra di Federico
Image
Image

Fuori tema

Il progetto Stella Homes 4 Tsunami

Nell'aprile 2005 Federico Stella ha avviato il progetto "Stella Homes 4 Tsunami" che, portato avanti dalla famiglia dopo la sua scomparsa, ha consentito la ricostruzione di un intero villaggio di pescatori nello Sri Lanka.
"il caso"
Il 26 Dicembre 2004 Federico e Renata Stella si trovano all’aeroporto di Male, nelle Maldive, quando all'improvviso si ritrovano sommersi e trascinati da un'onda anomala e furibonda.
30 case .... 23 famiglie
Nel Luglio 2009, dopo un altro anno di passione e difficoltà, le case finalmente terminate vengono occupate da 23 famiglie di senzatetto.

Il sogno di Federico Stella è così realizzato.